NORMATIVA SUI COOKIES

Il nostro sito usa i cookies per aiutarci ad offrire ai visitatori una migliore esperienza di navigazione, per conteggiare il numero di visitatori e notare come navigano il sito. I dati sono aggregati, non individuali. I cookies contengono informazioni che vengono trasferite nell'hard disk dell'utente, ma NON si tratta di informazioni che ci permettono di identificare l'utente, la privacy è garantita! In qualsiasi momento è possibile disabilitare i cookies mediante le Opzioni/Impostazioni del proprio browser.
Maggiori informazioni.

Chiudi

ISFCI | La scuola di fotografia romana a San Lorenzo

  064469269
 

SCUOLA DI FOTOGIORNALISMO 2018

Coordinatori: Dario Coletti e Manuela Fugenzi 
 

3200 ore in 16 anni di esperienza didattica

 

Attiva dal 2003, la Sdf - Scuola di Fotogiornalismo propone un solido percorso formativo per affrontare i nuovi scenari del fotogiornalismo, con competenza, determinazione ed etica professionale. L’obiettivo raggiunto in dieci anni di formazione è il successo di una nuova generazione di professionisti del settore, capace d’imporsi nel mondo dell’informazione e ottenere riconoscimenti internazionali.  

Tra gli altri si sono formati alla Scuola di Fotogiornalismo dell’ISFCI: Nicola Sessa (Multimedia Producer, Berlino), Marco Longari (Agence France Press-AFP), Alessio Romenzi (Corbis, WPP 2013), Luca Sola (Contrasto), Massimiliano Rezza (fotografo indipendente), Alfredo Covino (agenzia OnOff, Punti di Svista), Annibale Greco (Corbis), Cristina Mastrandrea (fotografo indipendente), Francesca Volpi (fotografo indipendente).

La PROPOSTA DIDATTICA della SdF è ricca e articolata, basata sulla pluralità degli sguardi e la trasmissione dei saperi di collaudati fotogiornalisti e professionisti del settore, scelti per la loro qualità di esperienza e di risultato.

10 SEMINARI QUINDICINALI con 10 professionisti del mondo del giornalismo, della fotografia contemporanea, del fotogiornalismo, dell’editoria fotografica e con specialisti della post-produzione fotografica e mutimediale. Per costruire una rete di riferimenti e orientarsi in un settore in mutamento, per coglierne le opportunità, per conoscere i diversi segmenti di mercato della fotografia contemporanea e gli approcci professionali e autoriali di maggior rilievo del fotogiornalismo nazionale e internazionale.

5 WORKSHOP INTENSIVI MENSILI permettono di vivere simulazioni di commissionati d’agenzia e letture portfolio con autori della fotografia e del giornalismo di rilevanza internazionale. La diversificazione delle proposte dei workshop permette sinergie personali e collettive di alta formazione: un ulteriore prezioso allargamento della rete di contatti e scambi attivata dall’offerta formativa della SdF.

Il LABORATORIO PERMANENTE SETTIMANALE è l’appuntamento preposto alla didattica e alla verifica del progetto fotogiornalistico collettivo, in collaborazione con un’istituzione impegnata in campo sociale. Ogni partecipante realizza un servizio fotogiornalistico compiuto e autonomo all’interno di un’indagine più ampia, proposta a fine corso in un evento aperto al pubblico. Dal 2012 la SdF ha stabilito una collaborazione con l’associazione A Sud e il Centro Documentazione Conflitti Ambientali (CDCA) per narrare e documentare un'emergenza nazionale italiana, quella ambientale. Il progetto UNDERGROUND – Viaggio nell’Italia avvelenata e le inchieste finora realizzate dagli allievi della SdF sono pubblicate nel sito: http://www.italiaunderground.it

La scelta didattica della SdF è firmata da Dario Coletti (fotografo) e Manuela Fugenzi (giornalista photo-editor e critica della fotografia). La loro professionalità assicura ai partecipanti l’approfondimento degli aspetti tecnici, culturali e di mercato, necessari per affrontare questo straordinario e complesso mestiere.

STRUTTURA DEL CORSO

Coordinatori: Dario Coletti e Manuela Fugenzi
Durata del corso: 8 mesi nell’arco di un anno (PARTENZA A GENNAIO 2018, iscrizioni entro il 30 novembre 2017)

Il corso si articola in tre momenti didattici

FASE A:
(laboratorio permanente, seminari e workshop)

- Laboratorio permanente di fotogiornalismo: 

15 lezioni frontali con cadenza settimanale, tenute dai responsabili della SdF Dario Coletti e Manuela Fugenzi.


- SEMINARI: 

10 incontri con cadenza quindicinale, vedono la presenza di:

Lucy Conticello (photo editor, Le Monde):
Il photo editor, il fotogiornalismo, la fotografia contemporanea

Caimi e Piccinni (fotografi documentaristi):
Lo sguardo d'autore sulla fotografia documentaria

Carla Rak (photography consultant, Roma):
La distribuzione del fotogiornalismo: dalle agenzie fotografiche ai new media

Elena Boille (Internazionale-co-direttore e photo editor):
Fotogiornalismo e informazione giornalistica

Marica Di Pierri (responsabile comunicazione Associazione A Sud):
Metodologie per un progetto d’informazione sul territorio

Pierpaolo Mittica (fotografo, Pordenone):
Testimoniare l’emergenza ambientale

Tommaso Bonaventura (fotografo, agenzia Contrasto):
Il desktop del fotogiornalista

Chiara Corio (photo editor, Milano): 
Photo editor – fotografo, il giornalismo visivo ai tempi del web

Claudio Palmisano (fotografo, tecnico, 10b Photography, Roma):
L’etica al tempo della fotografia digitale

Alessio Romenzi (fotografo, Roma):
La testimonianza in prima linea


- WORKSHOP 5 workshop intensivi (due o più giorni una volta al mese) 

Dario Coletti (fotografo, Roma):
Fotografare le storie del contemporaneo: dal progetto all’editing

Jose Colon (MeMo Magazine):
Estendere, sfidare i limiti dello storytelling

Marco Longari (direttore di AFP, Johannesburg):
Essere nella Photo News: lavorare per un’agenzia di stampa

Christian Caujolle, Parigi:
Leggere le immagini: le nuove frontiere della fotografia

Paolo Woods:
Fotografia e storie del contemporaneo tra giornalismo, spazi espositivi, editoria

FASE B: 

Durante la pausa estiva gli allievi completeranno il proprio reportage fotografico come da progetto.


FASE C: 

5 lezioni con i responsabili della SdF dedicati all’editing fotografico e alla postproduzione dei lavori degli allievi. I progetti saranno quindi valutati da una commissione per il conseguimento del diploma di frequenza. 


ORARIO LEZIONI: 

ore 18.00 alle 21.00 (un giorno di lezione frontale a settimana, più un seminario ogni 15 giorni)
Orari workshop: venerdì 18.00 - 21.00 sabato 10.00 - 18.00 domenica 10.00 - 18.00


TOTALE ORE CORSO: 200 circa


COSTO: € 4.976,00 IVA inclusa (€ 500,00 di iscrizione + € 4.476,00 saldo corso)

Pagabile anche in 8 rate da € 559,50

 


AREE DIDATTICHE DEL LABORATORIO PERMANENTE

Il fotogiornalismo contemporaneo: dalla photonews allo storytelling multimediale
Fotogiornalismo, new media e informazione giornalistica: linguaggi e procedimenti dall’immagine fissa al multimediale
Gli autori del fotogiornalismo: esempi classici e contemporanei, dall’immagine fissa al multimediale
La produzione: costruire un progetto, organizzare contatti e fonti, gestire le riprese
L’editing fotografico: la selezione e messa in sequenza, la redazione di testi e didascalie
Il mondo del lavoro: dall’editoria cartacea e online alle istituzioni no profit
La distribuzione del fotogiornalismo online: le agenzie fotogiornalistiche, i collettivi indipendenti
I spazi del fotogiornalismo: dalle gallerie alle piattaforme multimediali, dal self-publishing al l’editoria
Deontologia professionale: regole, implicazioni giuridiche, problemi fiscali


La realizzazione del servizio fotogiornalistico prevede:

-Messa a punto del progetto: fonti, contatti e sopralluoghi
-Riprese
-Editing e postproduzione fotografica
-Elaborazione e redazione del testo del servizio fotogiornalistico: titolazione, testo e didascalie


 

LE BIOGRAFIE DEI DOCENTI

Elena BOILLE
è vicedirettrice del settimanale Internazionale. È responsabile del dipartimento fotografico e delle pagine di scienza. Laureata in storia dell’arte, è una delle fondatrici del giornale. 

Tommaso BONAVENTURA 
Fotografo professionista dal 1992 e nello staff dell’agenzia Contrasto, collabora con le maggiori testate nazionali ed internazionali. Ha all’attivo numerosi premi, tra cui il World Press Photo 2004 nella sezione Arts and Entertainment, il Sony Award 2010 Fine Art Portraiture e il Premio Amilcare Ponchielli 2012 per il progetto Corpi di Reato, sui luoghi della mafia, realizzato con Alessandro Imbriaco.

Jean-Marc CAIMI e Valentina PICCINNI
Jean-Marc Caimi e Valentina Piccinni iniziano la loro collaborazione nel 2013. Fotografi freelance per l’agenzia statunitene Redux Pictures, documentano tematiche contemporanee con una fotografia intima e personale. I loro lavori sono regolarmente pubblicati sui maggiori media internazionali. Il duo ha pubblicato finora tre libri per dedicarsi più recentemente al conflitto in Ucraina, alle conseguenze dell’inquinamento ambientale in italia, ai pellegrinaggi religiosi nell’era di Papa Francesco e alla rivoluzione di Maidan (esposto ad Hannover al “Lumix festival for young photojournalism” e vincitore di diverse menzioni speciali al NPPA Best of Photojournalism). Caimi e Piccinni hanno tenuto diversi workshop in Italia e in Giappone.

Christian CAUJOLLE
deve la sua formazione intellettuale a Michel Foucault, Roland Barthes e Pierre Bourdieu. Negli anni Ottanta diviene caporedattore responsabile della fotografia del quotidiano francese Libération, contribuendo in modo determinante non solo alla forte identità visiva del giornale, ma più in generale alla ridefinizione dello spazio e del ruolo della fotografia nelle testate d’informazione. Nel 1986 fonda l’agenzia VU’ e nel 1998 l’omonima galleria che dirige fino al 2006. Ha curato numerose mostre a livello internazionale ed è stato membro di numerose giurie di premi internazionali, tra i quali World Press Photo e Prix Niepce. Direttore artistico dei Rencontres internationales de la photographie di Arles (1997), curatore aggiunto della Photo Biënnale a Rotterdam (2000), del PhotoEspaña Festival (2001) ha creato nel 2008 Photo Phnom Penh, festival annuale in Cambogia. Dal 2008 collabora regolarmente con il settimanale italiano Internazionale.

Dario COLETTI
fotografo professionista dalla fine degli anni Ottanta, collabora con testate giornalistiche italiane e internazionali e con istituzioni e organizzazioni umanitarie. Il suo lavoro ventennale sulla Sardegna è riconosciuto tra i più autorevoli della fotografia contemporanea. Ha partecipato a diversi progetti espositivi collettivi sulla fotografia italiana e alla professione affianca l’attività didattica. Le sue fotografie sono conservate presso biblioteche e musei italiani e ha esposto in gallerie, festival e musei internazionali. Tra i suoi libri fotografici su temi antropologici e sociali: Okeanos e Hades (2011), Ispantos (2006), 180 Basaglia (1996).

Jose COLON
nato a Siviglia (Spagna) nel 1975, si specializza in fotogiornalismo e documentari a Barcellona. Le sue immagini sono state esposte in Spagna, Italia, Stati Uniti, Germania, Francia, Brasile e sono pubblicate in varie riviste internazionali. Ha consolidato collaborazioni artistiche con il CCCB-Centre De Cultura Contemporanea De Barcelona, Museu d'Història de Barcelona, Museu d'Història  de Zaragoza. E’ stato finalista dei premi PHE OjodePez de Valores Humanos, IV Premio de Periodismo “Colombine”, DMA Digital Magazine Awards 2015. E’uno dei fondatori di MeMo Magazine.

Lucy CONTICELLO
nata in Gran Bretagna, ha studiato archeologia, storia dell'arte e della fotografia a Roma, divenendo assistente photoeditor per la rivista Liberal. Trasferita a New York, ha studiato al Maine Photographic Workshops di Rockport per poi diventare photo editor, critico e docente a New York, Roma e Parigi . Ha lavorato per Business Week, The New York Times, l'Espresso, The New York Times Magazine, Courrier International, nonchè in agenzie come Sipa Press, Magnum Photos e AFP. Dal 2011 è caporedattore fotografico di M, il settimanale di Le Monde che con lei ha vinto numerosi premi come " Magazine of the Year" ( Prix du Club des directeurs artistiques, Grand Prix des Médias de CB News e Prix du Syndicat des Editeurs de la Presse). Partecipa a giurie e incontri sul fotogiornalismo contemporaneo.

Chiara CORIO
photo-editor e giornalista professionista milanese, negli anni Ottanta inizia a lavorare nell'Agenzia foto- giornalistica Grazia Neri, mentre frequenta il corso di fotografia della Scuola Umanitaria (ora Bauer) a Milano. Dal ruolo iniziale di archivista, diventa ricercatrice iconografica per testate nazionali ed estere e quindi responsabile della produzione fotografica. In seguito collabora con case editrici straniere (Bunte, Time-Life, Condé-Nast, Axel Springer,National Geographic). Dal 1998 al 2013 è photo-editor interna a RCS-Rizzoli Editore per varie testate. Insegna fotografia allo IED (Istituto Europeo del Design-Milano), Obbiettivo Reporter (Milano), Libera Università delle donne (Milano), Scuola di Fotogiornalismo dell'ISFCI (Roma). Oggi free-lance, collabora con diverse testate editoriali, realizza progetti speciali per grandi editori (RCS e Mondadori), produzioni fotografiche in campo editoriale e commerciale, cura eventi culturali e mostre fotografiche. 

Marica DI PIERRI
attivista e giornalista, si occupa da 10 anni di questioni ambientali. Con una formazione in Legge e Relazioni Internazionali, ha vissuto e lavorato in America Latina occupandosi di migrazioni, diritti umani, emergenze e conflitti ambientali. Dirige ed è tra i fondatori del Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali di Roma che svolge attività di ricerca, formazione e documentazione. E' portavoce dell'associazione A Sud. Autrice di saggi e articoli e curatrice di progetti editoriali, collabora con periodici, quotidiani, redazioni radiofoniche e televisive e riviste specializzate.

Manuela FUGENZI
giornalista photo editor nell’editoria libraria e periodica dalla metà degli anni Ottanta e più recentemente nella comunicazione multimediale, cura iniziative editoriali ed espositive sulla fotografia ed è consulente per diverse istituzioni pubbliche e private. Insegna e partecipa a workshop e master di comunicazione. Si è occupata nel tempo di fotografia e memoria, fotografia di paesaggio, fotogiornalismo storico e contemporaneo, fotografia di guerra, fotografia e multimedia e ne ha scritto in libri e saggi pubblicati in Italia e presenti on-line.

Marco LONGARI
vive e lavora a Johannesburg (Sudafrica) dove è responsabile del servizio fotografico dell’Agence France-Presse (AFP) per il continente africano, dopo aver ricoperto quest’incarico per l’area Israele e Territori Palestinesi.  Nel 2012 ha ricevuto dalla rivista statunitense TIME il prestigioso riconoscimento Best Photographer on the Wires, migliore fotografo di news dell’anno.

Pierpaolo MITTICA
fotoreporter pluripremiato, si è specializzato in questioni ambientali di impatto planetario. Le sue foto sono state esposte in Europa e Stati Uniti e pubblicate da quotidiani e riviste italiani e stranieri.  Ha pubblicato quattro libri fotografici tra i quali Chernobyl the Hidden Legacy (distribuito anche in Spagna, Gran Bretagna e Giappone). Il suo ultimo libro AShes/Ceneri edito dal Comune de Pordenone è stato finalista al POY Best Photography Book 2014.

Claudio PALMISANO 
è tra i post produttori fotografici più rinomati a livello internazionale.
Collabora con grandi nomi del fotogiornalismo come Francesco Zizola, Yuri Kozyrev, James Nachtwey e con agenzie come Noor, VII e Magnum. Diversi scatti con sue postproduzioni hanno vinto decine di premi, tra cui il World Press Photo. Con Francesco Zizola ha fondato a Roma la 10b Photography, punto di riferimento dell’eccellenza fotografica e centro polivalente della fotografia, dove ha sviluppato uno sgruardo critico ed etico sulla fotografia digitale.

Carla RAK 
photoeditor e docente di fotogiornalismo presso l’ISFCI di Roma, fino al 2010 si è occupata di editing e produzione fotografica per l’agenzia Contrasto. Oggi coltiva la passione per le immagini vernacolari e d’epoca e si dedica a progetti indipendenti. Dottore di ricerca, i suoi studi accademici sulla fotografia hanno ricevuto riconoscimenti dall’Istituto di Studi Filosofici di Napoli e dalla Fondazione Benetton Studi Ricerche. 

Alessio ROMEMZI
è nato a Colle Sant'Angelo (Terni) nel 1974 e nella sua regione ha lavorato come fotografo dal 2005. Nel 2009, dopo aver frequentato il Master in Fotogiornalismo dell’ISFCI a Roma, si trasferisce in Palestina iniziando la sua collaborazione con l’Agence France-Presse e con diverse organizzazioni umanitarie internazionali. Oggi è rappresentato dalle agenzie Emblema e Corbis e pubblica sulle maggiori testate internazionali, tra le quali Time Magazine, che gli ha dedicato due copertine e prodotto diversi photo essays dalla Siria. Nel 2013 ha vinto il primo premio nella sezione General News del World Press Photo.

Paolo WOODS
nato in Olanda, è cresciuto in Italia e ha vissuto a Parigi e a Haiti. È dedito a progetti fotografici a lungo termine, che articola in mostre, libri e pubblicazioni nelle maggiori testate internazionali. Dopo un’indagine approfondita sul mondo del petrolio e un’inchiesta sulle guerre in Afghanistan e Iraq si è interessato alla presenza cinese in Africa- Il  suo libro Cinafrique, co-firmato con il giornalista Serge Michel, è stato un successo editoriale tradotto in undici lingue. Dopo il progetto Walk on my Eyes, un ritratto intimo della società iraniana, Woods ha vissuto a Haiti indagandone la realtà per 2 anni. Il suo ultimo progetto, con Gabriele Galimberti,The Heavens – Annual Report, indaga i paradisi fiscali nel mondo. Ha esposto in Francia, Italia, Stati Uniti, China, Spagna, Germania, Austria, Olanda e i suoi lavori sono conservati in prestigiose collezioni pubbliche e private. Ha ricevuto vari premi, fra cui due World Press Photo.

 

Alla Scuola di Fotogiornalismo hanno svolto seminari e workshop fotogiornalisti e professionisti italiani e personalità di fama internazionale:

Gianfranco Arcero, divulgatore e esperto legislazione fotografica, Roma
Letizia Battaglia, fotografa indipendente, Palermo
Tommaso Bonaventura, fotogiornalista agenzia Contrasto, Roma
Elena Boille, vicedirettore e photo editor Internazionale, Roma
Piergiorgio Casotti, fotografo indipendente, Reggio Emilia
Christian Caujolle, critico e photo editor, Parigi
Giancarlo Ceraudo, fotografo Luz Photo, Milano
Carlo Cerchioli, fotogiornalista, Buenavista, Milano
Claudia Chianese, art director, Roma
Francesco Cito, fotografo, Milano
Nadia Shira Cohen, fotogiornalista The New York Times, Roma
Chiara Corio, giornalista photo editor RCS, Milano
Lucy Conticello, giornalista photo editor Le Monde, Parigi
Claudio Corrivetti, editore Postcart, Roma
Antoine D'Agata, fotografo Magnum Photos, Parigi
Stefano De Luigi, fotografo, VII, Londra
Giovanni De Mauro, direttore Internazionale, Roma
Francesco Faeta, antropologo, Università degli Studi di Messina
Tiziana Faraoni, giornalista photo editor L’Espresso, Roma
Luciano Ferrara, fotogiornalista indipendente, Napoli
Renata Ferri, giornalista photo editor RCS, Milano
Dino Fracchia, fotogiornalista indipendente, Milano
Daniele Fregapane, docente di fotografia, Roma
Gianni Berengo Gardin, fotografo indipendente, Milano
Fausto Giaccone, fotografo, Milano
Viviana Gravano, curatrice e docente, Roma
Graciela Iturbide, fotografa, Città del Messico
Franco Lefèvre, redattore e photo editor Il Venerdì di Repubblica, Roma
Maurizio La Pira, fotografo, Corbis, Roma
Marco Longari, fotogiornalista e responsabile Agence France Press (APF), Joaannesburg
Uliano Lucas, fotografo, Milano
Giosué Maniaci, caporedattore Ansafoto, Roma
Pierpaolo Mittica, fotografo,  
Davide Monteleone, fotografo VII, Londra
Claudio Palmisano, direttore esecutivo, laboratorio 10b Photography, Roma
Samuele Pellecchia, socio fondatore agenzia Prospekt, Milano
Vincenzo Pietropaolo, fotogiornalista, Toronto
Carl Rak, curatrice indipendente, Roma
Angelo Rinaldi, vicedirettore e art director La Repubblica, Roma
Cristina Garcia Rodero, fotografo, Magnum Photos, Madrid
Nina Rosenblum, regista e produttore cinema indipendente, daedalus Production Inc.,New York
Ivo Saglietti-Zeitenspiegel, Genova
Enrica Scalfari, fotografo e direttore agenzia AGF, Roma
Nicola Sessa, giornalista indipendente e produttore di multimedia, Berlino
Simcha Shirman, fotografo, Tel Aviv
Giulia Tornari, editor Contrasto, Roma
Angelo Turetta, fotografo, Contrasto, Roma
Pietro Vertamy e lo staff dell’agenzia OnOff, Roma
Paolo Woods, fotografo, Firenze
Patrick Zachmann, fotogiornalista, Magnum Photos, Parigi
Franco Zecchin, fotogiornalista indipendente, Marsiglia
Francesco Zizola, fotografo, Noor Images, Amsterdam
Maria Zorzon, fotografo, Buenos Aires 



PER ACCEDERE AL CORSO è necessario sostenere un colloquio con un docente e ricevere l'idoneità. Per prendere appuntamento scrivere a info@isfci.com oppure telefonare al numero 06.4469269.
Le selezioni si chiuderanno il 30 novembre 2017